martedì 7 gennaio 2014

ORCO BOSS di MORDHEIM

Un cordiale saluto a tutti voi, amici uorgheimers!
Come ve la passate? Spero davvero abbiate iniziato con forza, entusiasmo e creatività questo nuovo anno: io sono Jimmy, e oggi vi presento un nuovissimo post con una seduta di pittura!
Si abbandonano per una volta le intricate vie dell’Impero Sotterraneo degli Skaven, per addentrarsi invece in una banda di Orchi e Goblin in cerca di tesori nella città di Mordheim (ve la ricordate? Quella del post di modifica!)… signore e signori, il rullo di tamburi è assolutamente necessario, perché oggi vi presento l’Orco Boss!
Pronti ad andare? Via!


Ecco qui il nostro caro Boss completamente ricoperto dal primer in Chaos Black; nulla da aggiungere, l’avevate già assaporata nel post precedente la sua posizione estremamente minacciosa.

Come prima cosa, ho colorato con un’ampia mano di Snot Green le parti di pelle scoperta, ovvero le due braccia, il collo, la nuca e la testa. Credo che per gli standard degli Orchi (ovvero “più la pelle è scura, più il tizio sembra minaccioso, più sarà forte”), questa tonalità di verde si sposi benissimo se utilizzata su eroi o personaggi speciali.

Il Bestial Brown è poi stato utilizzato per tutti quei dettagli che necessitavano di ricordare il legno, come per esempio il manico della pesante mazza ferrata… e le corna sulla maschera, sì: fidatevi di me, è un piccolo trucco che ho imparato anni fa, quando dovete colorare delle corna date sempre una base di marrone o grigio.

Qui ho proceduto a colorare le aree metalliche, sia con il Mithril Silver, che con il Dwarf Bronze. L’effetto generale che ha preso il modello è proprio quello che cercavo, ovvero quello di un mercenario dedito a razzie e furti, e che quindi possiede un equipaggiamento colorato e sfavillante, di certo non totalmente suo ma modificato.
Sì, penso l’abbiate notato: l’ho rimosso dalla basetta. In quel passaggio mi era venuta un’idea che vedrete realizzata in seguito!

In questo passaggio ho rifinito le sbavature, e terminato le corna sulla maschera di ferro con un piccolo tocco di Bleached Bone; ecco il trucco: se usate il Bone dipingendo la punta del corno e poi, da essa, piccole striature che si collegano alla base, il soggetto risulterà molto più realistico… come se fossero corna animali vere.

Grazie a una punta di Red Gore sulle pupille, e un po’ di “pennello asciutto” in Goblin Green sulle parti in pelle (di modo da far risaltare meglio i dettagli come i muscoli) il nostro Orco Boss è effettivamente finito.
In questo piccolo passaggio, come potete vedere, ho colorato la basetta con la solita accoppiata “Bestial Brown + Goblin Green”…

… ma ecco la “chicca”! Rovistando in giro per casa, ho ritrovato questa pietra bianca, di dimensioni abbastanza considerevoli rispetto alla basetta e al modello, su cui ho deciso di impostare il nostro Orco Boss per dargli effettivamente una posa predatoria.
Il bianco sporco del “macigno” potrebbe effettivamente sembrare un pezzo di qualche vecchio edificio di Mordheim ormai decaduto, no?

Allora, che ne dite di questa mia ultima fatica pittorica?
Vi piace? Avete consigli, dubbi, wow da lanciare in mia direzione? Fatelo, lasciando un commento!
Noi ci rivediamo…

Al nostro prossimo incontro!
Jimmy

1 commento:

  1. Oh come mi piace questo bell'orco! La posa su uan rovina della città di Mordheim è davvero evocativa e mi piace davvero molto! Complimenti! Ma lo sai che mi hai fatto venire voglia di mettere mano alla mia banda di Nani cercatori di tesori per arricchirli di particolari in stile Mordheim? Non vedo l'ora di vedere tutti i modelli della banda completati in una bella foto di famiglia!

    RispondiElimina