martedì 28 gennaio 2014

VEGGENTE GRIGIO SKAVEN

Un cordiale saluto a tutti voi, amici uorgheimers!
Sono Jimmy, e vi do il benvenuto a un nuovo appuntamento pitturico (o pitturesco, o pittatico, o…), in compagnia come capita di solito con il mio bell’esercito di Skaven del Clan Schiernargento.
E, in questo caso specifico, con il modello del Veggente Grigio.
Spero abbiate ancora voglia di seguirmi mentre regalo un po’ più di vitalità a questi bei topastri malefici; in caso contrario, il mio allegro compare/avversario, Lo ShAmAnO, ha molto da dirvi specialmente in materia di creazione di elementi scenici e di montaggio di grossi lucertoloni squamosi!
Per chi è ancora qui con me… iniziamo!






Ebbene sì, ci sono ricascato. Anche questa volta ho fatto soltanto le fotografie al modello finito, perché avevo intenzione di provare qualcosa di un po’ diverso e particolare e non ero sicuro del risultato finale: prometto che dal prossimo post tornerò ad allegare immagini “step by step”.
Allora, dopo aver dato una buona mano di primer in Chaos Black (anche doppia… mannaggia ai modelli in metallo!), ho pensato di dipingere la pelliccia del Veggente Grigio con un paio di mani di Red Gore: l’idea di renderlo in questo modo mi è venuta non solo per caratterizzarlo particolarmente, ma soprattutto per dargli un senso di “collegamento” con il resto dell’armata. Che dite, rende?
Mi sono poi occupato di passare la solita mano di Bleached Bone sulle zanne, sulle corna attorcigliate, sulle unghie, sulla corda alla cintura e sul fagotto al fianco; stessa cosa per i vari dettagli con lo Scorched Brown: il bastone, il manico della spada e la calotta sulla testa.
Con il Dwarf Flesh, poi, ho dipinto le mani, le zampe e la coda, terminando poi infine la parte anteriore del muso, facendo attenzione a lasciare lo spazio per il naso e il pizzetto.
Per quel che riguarda i dettagli, ho poi utilizzato per la lama della spada e per la sommità del bastone il Goblin Green: il colore perfetto per simulare la Warpietra, non credete?
Ma come si potrebbe dire che il modello sia davvero un Veggente Grigio… se non presenta nulla di grigio? Rimediamo subito, avete ragione, con un paio di mani leggermente diluite di Adeptus Battlegrey su tutta la tunica con cappuccio: come potete vedere, il grigio e il rosso rubino risaltano parecchio l’uno sull’altro!
Per finire, mi sono occupato delle zone metalliche, specialmente con il Dwarf Bronze; sul bracciale della mano destra, sul simbolo attaccato alla catena, e sulle rune incise sulla superficie della lama in Warpietra: inoltre, ho usato il pennello asciutto con una spruzzata di Mithril Silver per la catena appoggiata al bastone.
La basetta, come al solito, l’ho dipinta con la grande accoppiata Goblin Green+Scorched Brown.

Che ne dite? Vi è piaciuto anche questo secondo eroe?
Il modello, come posa, non è granché (molto meglio quello sulla Campana Stridente!), ma è semplice e ha i dettagli giusti perché gli si possa dare una buona caratterizzazione: fatemi sapere la vostra qui sotto, se volete!

Al nostro prossimo incontro!
Jimmy

Nessun commento:

Posta un commento