venerdì 14 febbraio 2014

NANI CERCATORI DI TESORI vs ORCHI E GOBLIN - MORDHEIM BATTLE REPORT

Un grande saluto a tutti voi, cari amici uorgheimers!
E benvenuti a un nuovo report di battaglia (sì, sembra che ci sia abbonato, ai report… ma prometto che presto ritornerò a dire la mia sulla pittura, e magari anche sulla creazione di qualche elemento scenico!), che però non tratta questa volta di grandi eserciti impegnati in un’epica e cruenta battaglia.
Tutt’altro: in questo caso andiamo più sul piccolo, e narriamo lo scontro tra due piccoli gruppi di guerrieri… ebbene sì, avete capito perfettamente, questo è il primo report di battaglia di MORDHEIM!
Non siete esaltati quanto lo sono io? No? Davvero? Niente? Ok, ma presto lo sarete.
Direi di non perdere altro tempo e di iniziare… con un po’ di contestualizzazione!

La banda di Nani Cercatori di Tesori conosciuta come “I Giganti di Pietra” e quella de “I Ragazzi di Ughrim Mascellamarcia” si sono scontrate a più riprese all’interno del perimetro della Città dei Dannati, senza tuttavia riuscire a mettere a eliminarsi totalmente a vicenda.
Ma per i compagni del Nobile nanico Morgrim Testadiferro, al termine dell’ultimo scontro il malvagio Orco Boss ha decisamente passato il segno: si è infatti permesso di mettere le proprie zampe verdastre su Fulgrim, suo giovane cugino, e di portarlo in catene all’accampamento della banda.
È tempo che questo rancore, insopportabile per quanto piccolo, venga sanato.
È tempo che i Pelleverde imparino che nessuno può rapire, torturare e umiliare un membro o un amico dei “Giganti”. È tempo di far cantare asce e spade e martelli e quadrelli!



Ecco in alto una panoramica del campo di battaglia. Come potete vedere, è pieno zeppo di elementi scenici, e abbiamo cercato di riprodurre il più possibile un piccolo accampamento orchesco installato in una serie di edifici in rovina: non siamo propriamente a Mordheim, come detto, ma nelle vicinanze e penso che come ambientazione e spirito ci potremmo essere!


La banda di Nani raccolta in cerchio, determinata a elaborare un piano d’attacco per riprendersi il proprio fratello rapito. In primo piano possiamo notare lo spaventoso scudo di Morgrim, ereditato dai propri avi.


La banda di Orchi di Ughrim Mascellamarcia (il modello sulla grossa roccia bianca) nascosta dietro le rovine e pronta alla pugna, con in primo piano il Muso Duro Rehnd e uno dei Ragazzi a fare la guardia al giovane Fulgrim (che a causa delle torture inferte dai propri aguzzini è regredito a uno stadio di follia animalesca, e nella partita verrà trattato con lo stesso profilo e le stesse regole di uno Squig di Caverna).


PRIMO TURNO




Dopo aver vinto il tiro di dado per il primo turno, gli Orchi si spingono in avanti cautamente, leggermente spaesati dall’avventatezza dimostrata dai Nani nell’attaccarli nel loro stesso accampamento. I Goblin della Notte, lo Squig (impersonato da un piccolo draghetto che presto imparerete a conoscere bene!) e il Ragazzo sul lato sinistro si fanno avanti a gran velocità, mentre sul lato destro i restanti Goblin, Ughrim, lo Sciamano, il povero Fulgrim e Rehnd costeggiano la collina riflettendo sul da farsi.
All’orizzonte, poi, nonostante i Nani si siano schierati in due gruppi distinti per fronteggiare il maggior numero di Pelleverde, cercano di rimanere compatti e con i loro consueti passetti solidi avanzano direttamente verso il nemico: l’unico che rimane del tutto fermo è il Tonante sulla rovina diroccata verso l’angolo in basso a destra, che fortuitamente nota una linea di vista semi-libera proprio su Ughrim Mascellamarcia, senza riuscire però a ferirlo con la propria Balestra.


SECONDO TURNO



Ringhiando verso la direzione da cui è appena stato scoccato il pesante quadrello finemente inciso, Ughrim spinge in avanti i suoi sbraitando e sputacchiando dappertutto; mentre lui si toglie dalla linea di vista del Tonante, lo Sciamano e un Goblin della Notte si fanno avanti riparandosi dietro una palizzata. Rehnd riesce incredibilmente a scalare la collinetta sul lato destro a porsi in cima a essa, mentre Fulgrim scivola durante il suo tentativo di unirsi a Ughrim e finisce Atterrato: sul lato sinistro, poi, i Goblin e il Ragazzo sfruttano le coperture per avanzare, lasciando unicamente lo Squig in diretta linea di vista dei Nani.
I figli di Grimnir procedono con grande cautela in avanti, iniziando a cantare sommessamente un’antica ballata sui loro antenati; nella fase di Tiro, il Tonante che prima aveva bersagliato l’Orco Boss rivolge le proprie attenzioni al Muso Duro sulla collinetta, colpendolo direttamente al centro della grossa fronte verde e ghignando nel vedere il suo cadavere afflosciarsi a terra.



TERZO TURNO



Il terzo turno inizia, per i Pelleverde, con il totale superamento dei test di Animosità (che nei turni precedenti avevano creato un paio di problemi a uno dei Ragazzi): sembra che la stretta di Ughrim sopra i suoi caotici uomini si sia fatta più forte! Mentre lo Sciamano e il suo fido Goblin della Notte si fanno lentamente avanti per ottenere la linea di vista sul gruppo formato da Morgrim, dallo Sventratore Thungdil Frontetruce e dal Guerriero del Clan, Ughrim stesso si ripara dietro una sezione di muro in rovina, pronto a controcaricare chiunque si avvicini al profeta di Mork: alle sue spalle, l’altro Goblin della Notte aggira la costruzione per poter poi raggiungere il gruppo di rocce che gli conferisce piena linea di vista sul Tonante che ha eliminato Rehnd poco prima. Dall’altra parte del campo di battaglia, lo Squig si fa avanti balzellando, entrando in corpo a corpo con un Guerriero del Clan, mentre dietro di lui gli altri Goblin e il Ragazzo rimangono in attesa dell’imminente combattimento. Dopo una fase di Tiro totalmente infruttuosa (anche sotto il punto di vista dell’incantesimo dello Sciamano), lo Squig e il Guerriero Nano cominciano a lottare… solo per non riuscire nemmeno a colpirsi l’un l’altro!


All’avvicinarsi dei Pelleverde, i Nani rispondono con freddezza.
Sul lato destro Thungdil e il Guerriero caricano il loro cugino impazzito per tenerlo lontano dal Nobile, e lo stesso fa Rahegar caricando lo Squig sul lato sinistro. Nella fase di Tiro, il solito Tonante dirige la balestra contro lo Sciamano Orco, Stordendolo: nella fase di Combattimento, infine, i Nani trionfano in entrambi gli scontri mettendo Fuori Combattimento sia il Fulgrim che lo Squig… davvero un brutto colpo per gli Orchi!




QUARTO TURNO


All’inizio del quarto turno, le urla di Ughrim percorrono tutto il campo di battaglia, incitando gli Orchi e i Goblin a farsi avanti per tentare di equiparare le perdite: il Ragazzo sul lato sinistro, impaziente di dimostrarsi crudele quanto il suo comandante, si lancia dal primo piano dell’edificio in rovina in cui si trova, scivolando proprio all’ultimo e sfracellandosi al suo.
Questa perdita fortuita mette gli Orchi in condizione di dover tirare la Rotta dal prossimo turno!
Sempre sul lato sinistro, il Goblin che si era fatto avanti dietro lo Squig ormai cadavere tira fuori da una tasca della tunica un grosso Fungo Cappello Matto, ingoiandolo tutto intero; con le membra percorse da scariche di pura adrenalina, poi, afferra la propria gigantesca Palla con Catena, iniziando a rotearla violentemente in direzione del Guerriero del Clan direttamente in avanti: sul lato destro del campo, infine, il Goblin della Notte che ha seguito lo Sciamano si fa avanti di qualche metro per intercettare un eventuale carica su quest’ultimo, ora Atterrato. Nella fase di Combattimento, il Goblin Fanatico e il Guerriero del Clan non riescono a infliggersi alcuna ferita.
Nel turno dei Nani, piovono cariche come se nei cuori di ciascuno di loro ci fosse la forza di Grimnir in persona! Rahegar Asciapesante e l’Ingegnere Belegar Martellodipietra sul lato sinistro del campo si gettano coraggiosamente in direzione della grossa palla d’acciaio roteata dal Goblin, mentre sul lato destro Morgrim viene costretto a entrare in combattimento con il Goblin della Notte invece che con lo Sciamano: sul prescelto di Mork, però, cade la furia del Guerriero del Clan, che si rifà subito sotto dopo aver spostato il corpo senza forze di Fulgrim al sicuro.




La fase di Combattimento lascia sul campo di battaglia il cadavere dello Sciamano, mentre si salvano ancora il Goblin in combattimento con il Morgrim e il Fanatico.


QUINTO TURNO

L’inizio del turno vede i Pelleverde cedere alla paura e lasciare il campo di battaglia il più rapidamente possibile: la banda di Nani viene così dichiarata vincitrice!




Gran bella partita, eh?
Molto divertente, davvero… anche se chi vi scrive ha impersonato i Pelleverde, e quindi ha subito sei morti senza riuscire a vendicarne nemmeno una!
Che cosa succederà, ora? Ughrim riuscirà a mantenere il controllo dei propri uomini, o la banda si sfalderà disperdendosi nei fitti boschi intorno al loro accampamento? Soltanto il tempo potrà dirlo!

Io (Jimmy) vi saluto, a questo punto: state connessi su Uorgheims, che presto ci saranno grandi novità proprio per quanto concerne Mordheim!

Al nostro prossimo incontro!
Jimmy

1 commento:

  1. Un grazie al JimmyNazionale per il bellissimo Battle Report. Vi volevo solo segnalare la banda con cui ho giocato. La trovate qui sotto, si tratta di una banda di Nani cercatori di tesori in cui sono state spese 600 Corone d'oro. "Signore e signori, avventurieri tutti...ecco a voi...i Giganti di Pietraaaaaa..."

    NOBILE - Morgrim Testadiferro: ascia nanica, armatura pesante e scudo
    INGEGNERE - Belegar Martellodipietra: martello, armatura leggera e scudo
    SVENTRATORE 1 - Rahegar Asciapesante: arma a due mani
    SVENTRATORE 2 - Thungdil Frontetruce: martello e ascia nanica
    2 GUERRIERI DEL CLAN - I magli di pietra - Trokk Spezzacorvi e Brokk Manopesante: martello e spada
    2 TONANTI - Le frecce di pietra - Krag Corvotempesta e Karak Pietraspezzata: balestra

    RispondiElimina