martedì 7 ottobre 2014

MORDHEIM: FORSAKED BATTLES - Episodio 1: NEL PROFONDO - Racconto di guerra

Un caloroso saluto a tutti voi, amici uorgheimers!
E benvenuti al primo, vero, Battle Report di "Mordheim: Forsaken Battles", la nostra nuova rubrica dedicata alle battaglie iconiche del Nuovo e del Vecchio Mondo.

In questa terza parte di "M: FB", seguiremo un bello scontro da 650 punti tra Nani Cercatori di Tesori e Skaven del Clan Eshin, per il possesso dei tesori nasconsti nella sala principale della perduta fortezza di Karak-Drakk... e, ovviamente, per quello della Mietitrice di Ali, antichissima e potente ascia a due mani di fattura nanica (le regole dello scenario le trovate a questo link).

Il Battle Report sarà molto breve, in modo da non annoiarvi troppo: siete pronti, quindi?
Pronti ad assistere a scene epiche, combattimenti esaltanti e... al risveglio di un antico drago?
Speriamo di sì per voi.




Come da regole dello scenario, i Nani perdono il tiro di dado, e decidono di schierarsi sul lato Nord del tavolo (quello in primo piano) dividendosi in due gruppi; gli Skaven conquistano quindi quello opposto, e fanno lo stesso pur rimanendo più compatti. Al centro, ovviamente, l'ultimo drago del Vecchio Mondo dorme ignaro.


A vincere il tiro di dado per il primo turno sono propri i discepoli del Ratto Cornuto, i cui 6 eroi si lanciano immediatamente in avanti verso gli elementi scenici che custodiscono i vari tesori grazie alla propria prodigiosa velocità (e nonostante i problemi che fin da subito comincia a dare la Stupidità del Rattogre).
I Nani, invece, procedono come sempre in stretta formazione, occupando la bassa torre sul lato Ovest e il tempio su quello Est; nei primi due turni di gioco, la ricerca dei tesori non va a buon fine, ma sarà proprio il Corridore Skaven a rinvenire il primo, all'interno della rovina a pochi passi dalla sua zona di schieramento.

Mentre la partita procede, le due fazioni si avvicinano sempre più, rimanendo però cautamente fuori dal combattimento (nonostante la fase di Tiro, dominata per forza di cose dai Tonanti della banda dei figli di Grimnir, non sortisca praticamente alcun effetto); le prime avvisaglie dello scontro corpo a corpo giungono dal lato Ovest, dove i tre guerrieri degli Skaven si lanciano contro il manipolo di Sbarbati comandanto nientemeno che dal Nano Nobile, e dalla torre in rovina, in cui il secondo Corridore regala una grande prova di agilità solo per poi essere eliminato dall'ascia Nanica di uno degli Sventratori.
Per gli Skaven le cose cominciano a mettersi male quasi subito, al di là del fatto che anche l'Adepto Assassino riesca a rinvenire un Tesoro, fuggendo dal combattimento con il manipolo di Nani sul lato Est del campo di battaglia, ma l'entrata in combattimento del Rattogre riesce a riequilibrare la partita.
Quando però la situazione si sostanzia con i ratti in rotta, ma con un combattimento molto duro da affrontare con la mostruosità geneticamente modificata, succede qualcosa... il vecchio drago si risveglia!




Alla vista dello spiegarsi delle ali membranose della vetusta creatuar, l'intera banda di Skaven opta per una... emh... ritirata strategica (infondo, per un gruppo di debosciati sciancati come quelli di Skreel, andarsene con un tesoro da rivendere è la soluzione più saggia!), mentre i figli di Grimnir non si lasiciano certo abbattere: sono lì per recuperare l'antica arma del loro fratello, e non se ne andranno senza.
Infatti, proprio mentre il drago si risveglia dal proprio torpore, uno dei due Sventratori intravede il manico tempestato di gemme della Mietitrice di Ali, vi si getta contro e la recupera: nello stesso istante, il serpente volante elimina il suo compagno, che incontra finalmente la propria morte onorevole.
Da quel momento, è una vera e propria corsa contro il tempo.
I Nani non impiegano molto a finire in rotta perdendo due dei propri guerrieri, ma il Nano Nobile smette di caricarlo e tenere la sua attenzione su di sé soltanto quando una delle sue brillanti zanne ne trapassa il corpo tozzo.


Sotto la guida dell'Ingegnere, però, i pochi sopravvissuti della banda riescono a imbastire una ritirata ordinata, e a trarre in salvo la Mietitrice di Ali: la vittoria finale, avendo rinvenuto e portato via la potente ascia runica, va quindi proprio alla banda dei Nani Cercatori di Tesori!


Spiegare a parole l'emozione che ci ha colti in diversi momenti della partita, come quando il drago si è svegliato, quando il Nano Nobile è perito coraggiosamente, o quando infine lo Sventratore ha riportato in salvo la Mietitrice di Ali, è impossibile.
Ma possiamo dirvi che questo tipo di appuntamenti, queste "Mordheim: Forsaked Battles", hanno incontrato la nostra assoluta approvazione... e questo significa che presto ce ne saranno degli altri!
E, se in questo primo episodio abbiamo scavato al di sotto dei segreti dimenticati del Vecchio Mondo, nel prossimo ci sposteremo in quello Nuovo, con uno degli scontri più classici in assoluto: Elfi Alti contro Elfi Oscuri!



Nessun commento:

Posta un commento